ControllArmi

ControllArmi

RSS logo

Approfondimenti

Armi in viaggio da Mosca a Caracas

Fonte: RaiNews24 - 11 settembre 2009

Dmitri Medvedev si e' affrettato ad assicurare che il suo Paese e' pronto "a fornire al Venezuela le armi che il Venezuela chiedera'". "Nell'ambito del rispetto delle norme internazionali" si e' preoccupato di precisare poco dopo l'inquilino del Cremlino. Chavez

Un fiume di armi si riversera' dalla Russia al Venezuela. Le fonti ufficiali del Cremlino hanno assicurato che la visita di Hugo Chavez a Mosca non e' servita a firmare accordi specifici, ma il tema del riarmo di Caracas e' stato affrontato dal presidente venezuelano e dal suo omologo russo. Dmitri Medvedev si e' affrettato ad assicurare che il suo Paese e' pronto "a fornire al Venezuela le armi che il Venezuela chiedera'". "Nell'ambito del rispetto delle norme internazionali" si e' preoccupato di precisare poco dopo l'inquilino del Cremlino.
"Fino ad ora siamo stati schiavi delle azioni dell'impero yankee" ha detto l'uomo forte di Caracas, "adesso quello che facciamo e' di aumentare il nostro potenziale militare".
La corsa agli armamenti in America Latina e' uno dei temi caldi nella politica internazionale, anche se alcuni analisti statunitensi tentano di ridimensionare l'allarme: gli arsenali sudamericani sono vecchi di 40-50 anni e i governi li stanno solo riammodernando. Il Cile ha pero' gia' protestato contro il riarmo venezuelano e ha a sua volta ordinato caccia di seconda mano in Europa. La scelta di Chavez e' invece stata quasi naturale: dopo aver riconosciuto le repubbliche separatiste di Ossezia del Sud e Abkhazia, e dopo la sigla di un'intesa tra un consorzio di compagnie petrolifere russe e la venezuelana Pdvsa per sviluppare le aree estrattive lungo le sponde dell'Orinoco, era logico che per il riarmo si rivolgesse alle fabbriche russe. E non si tratta solo di armi leggere: Caracas e' pronta a ordinare carri armati T-72 e T-90 oltre a sommergibili classe Kilo, mezzi corazzati Bmp-3, elicotteri Mi-8 e batterie di missili anti-nave. "Che male c'e' a vendere i carri armati?" ha scherzato Medvedev, "non c'e' dubbio che noi abbiamo ottimi carri armati e se i nostri amici li vogliono, noi glieli daremo".

Note: Articolo al link http://www.rainews24.rai.it/it/news.php?newsid=131634
.