ControllArmi

ControllArmi

RSS logo

Approfondimenti

IL PAPA LANCIA UNA MOBILITAZIONE GLOBALE CONTRO IL COMMERCIO DELLE ARMI

In particolare quelle nucleari
Fonte: Zenit - 11 dicembre 2007

Benedetto XVI ha lanciato una mobilitazione globale per un'"efficace smilitarizzazione" e contro il "funesto commercio" delle armi, in particolare di quelle nucleari.
Il Papa ha denunciato la stasi del processo di non proliferazione nucleare nel messaggio pubblicato questo martedì in occasione della Giornata Mondiale della Pace, il 1° gennaio prossimo.
Al "superamento dei conflitti e disarmo" il Pontefice dedica l'ultimo passaggio del testo, che sarà motivo di riflessione per le comunità ecclesiali del mondo durante il 2008.
Il Papa constata "con rammarico l'aumento del numero di Stati coinvolti nella corsa agli armamenti: persino Nazioni in via di sviluppo destinano una quota importante del loro magro prodotto interno all'acquisto di armi".
"In questo funesto commercio le responsabilità sono molte - denuncia -: vi sono i Paesi del mondo industrialmente sviluppato che traggono lauti guadagni dalla vendita di armi e vi sono le oligarchie dominanti in tanti Paesi poveri che vogliono rafforzare la loro situazione mediante l'acquisto di armi sempre più sofisticate".
"È veramente necessaria in tempi tanto difficili la mobilitazione di tutte le persone di buona volontà per trovare concreti accordi in vista di un'efficace smilitarizzazione, soprattutto nel campo delle armi nucleari", afferma.
In questa fase in cui il processo di non proliferazione nucleare è in un momento di stasi, il successore di Pietro confessa: "Sento il dovere di esortare le Autorità a riprendere con più ferma determinazione le trattative in vista dello smantellamento progressivo e concordato delle armi nucleari esistenti".
"Nel rinnovare questo appello, so di farmi eco dell'auspicio condiviso da quanti hanno a cuore il futuro dell'umanità".

Note: Articolo al link http://www.zenit.org/article-12856?l=italian
.