ControllArmi

ControllArmi

RSS logo

Approfondimenti

ACLI - Agenzia per la Pace Sondrio - Amnesty International - Archivio Disarmo - ARCI - ARCI Servizio Civile - Associazione Obiettori Nonviolenti - Associazione Papa Giovanni XXIII - Associazione per la Pace - ATTAC - Beati i costruttori di Pace - Campagna Italiana contro le Mine - Campagna OSM-DPN - Centro Studi Difesa Civile - Conferenza degli Istituti Missionari in Italia - Coordinamento Comasco per la Pace - FIM-Cisl - FIOM-Cgil - Fondazione Culturale Responsabilità Etica - Gruppo Abele - ICS - Libera - Mani Tese - Movimento Internazionale della Riconciliazione - Movimento Nonviolento - OSCAR - Pax Christi - PeaceLink - Rete di Lilliput - Rete Radiè Resch - Traduttori per la Pace - Un ponte per...

Sito ufficiale della Rete Italiana per il Disarmo

Rete Italiana per il Disarmo spese militari

Nell'occhio del disarmo

Aumentano ancora le spese militari: la società civile internazionale domanda inversione di rotta

Aumentano ancora le spese militari: la società civile internazionale domanda inversione di rotta

Diffusi i dati SIPRI per il 2016: la spesa militare mondiale si è attestata sui 1.686 miliardi di dollari, con incremento dello 0,4% annuo in termini reali. La spesa militare e cresciuta in Nordamerica per la prima volta dal 2010 mentre per quanto riguarda l'Europa occidentale si cresce per il secondo anno consecutivo, la Cina continua a far registrare aumenti robusti. In flessione i paesi produttori di petrolio.
Come già mostrato dai dati recentemente diffusi dall'Osservatorio Milex anche il SIPRI registra aumento degli investimenti militari italiani (la maggiore crescita europea registrata dall'istituto svedese). La Campagna mondiale sulla spesa militare (GCOMS) e la Rete Disarmo chiedono di spostare gli ingenti fondi su utilizzi più socialmente utili.

IN PRIMO PIANO

Commercio di armi

Traffici di armi

  • Bloccato traffico di armi dai Balcani

    Bloccato traffico di armi dai Balcani

    I carabinieri del Ros sequestrano 72 pistole e oltre 70 tra fucili, mitra, mitragliatrici pesanti, un lanciarazzi e un mortaio oltre a munizioni ed esplosivi Cinque gli italiani arrestati per detenzione abusiva di armi e munizioni. In manette anche due cittadini sloveni e tre croati Si valuta anche l’ipotesi
    del collezionismo
    Francesco Dal Mas
  • Il gruppo Beretta sotto inchiesta in Finlandia

    Il gruppo Beretta sotto inchiesta in Finlandia

    Il maggior produttore italiano di armi leggere ha utilizzato le carenze delle legislazioni nazionali ed europee per rifornire paesi in cui si sono violati i diritti umani

Export militare italiano

  • Le armi Italiane nel mondo: destinazioni pericolose o rispetto della legge?
    INCONTRO A ROMA - 13 LUGLIO 2016

    Le armi Italiane nel mondo: destinazioni pericolose o rispetto della legge?

    Giornate di approfondimento e formazione sul commercio di armi e sugli intrecci con il mondo finanziario. Il business delle armi è un problema per la costruzione di pace e diritti umani nel mondo, la società civile deve ritornare ad agire per maggiore trasparenza e applicazione rigorosa della Legge 185/90 e del Trattato Internazionale sugli armamenti
  • Basta armi italiane a regimi repressivi e in conflitti: il Parlamento assuma proprie responsabilità

    Basta armi italiane a regimi repressivi e in conflitti: il Parlamento assuma proprie responsabilità

    Bombe e accordi militari italiani continuano a favorire regimi autoritari e conflitti, mentre la trasparenza è sempre più compromessa. Una situazione inaccettabile: Rete Disarmo fa appello al Parlamento affinché ritorni ad occuparsi dell'export militare italiano per una rigorosa applicazione della legge 185/90.

Spese militari

Notizie di disarmo

Analisi

.