ControllArmi

ControllArmi

RSS logo

Approfondimenti

INCONTRO A ROMA - 13 LUGLIO 2016

Le armi Italiane nel mondo: destinazioni pericolose o rispetto della legge?

Giornate di approfondimento e formazione sul commercio di armi e sugli intrecci con il mondo finanziario. Il business delle armi è un problema per la costruzione di pace e diritti umani nel mondo, la società civile deve ritornare ad agire per maggiore trasparenza e applicazione rigorosa della Legge 185/90 e del Trattato Internazionale sugli armamenti
Fonte: Fondazione Culturale Responsabilità Etica - Rete Italiana per il Disarmo - Campagna Sbilanciamoci - 27 giugno 2016

Le armi Italiane nel mondo: destinazioni pericolose o rispetto della legge?


Controllo dell’export militare, regole sui trasferimenti di armamenti, rispetto dei diritti umani in Paesi autoritari destinatari di armamenti, Trattato sul commercio di armi, definanziamento della produzione e commercio bellici: a che punto siamo? Come riportare il tema delle armi all'attenzione dell'opinione pubblica? E' possibile rilanciare il tema del rispetto della 185/90 nel nostro Paese?

banche armate Ne discuteremo insieme approfondendo i vari aspetti con esperti e con l’aiuto di documentazione sviluppata appositamente per questa due giorni che vedrà una prima giornata dedicata agli operatori ed aderenti delle organizzazioni della società civile impegnate sui temi della Pace, del disarmo, del controllo degli armamenti e del rispetto dei diritti umani. Con attenzione specifica alle dinamiche finanziarie legate a questo mondo.

Durante la seconda giornata i rappresentanti delle organizzazioni della società civile si confronteranno su questi temi direttamente con rappresentanti Parlamentari.

______

13 luglio 2016 - ore 11 > 17
Seminario di approfondimento
Fondazione Lelio Basso - Via della Dogana Vecchia 5, Roma

ore 11.00
Registrazione Partecipanti ed introduzione dei lavori

ore 11.30 > 12.30 - PRIMA SESSIONE
Perché è importante tenere sotto controllo l’export armato

L’impatto sulla politica estera
L’impatto sulla finanza
L’impatto sui diritti umani

ore 13.30 > 15.00 - SECONDA SESSIONE
Gli strumenti attuali e la situazione delle legge italiana sull’export militare

Presentazione della legge 185/90 e successive modifiche
Le destinazioni delle armi italiane
L'applicazione della 185/90: trasparenza, controllo, responsabilità politica finanziaria e sociale

ore 15.00 > 16.30 - TERZA SESSIONE
Lavori in corso e prospettive future

Il definanziamento della produzione di mine antipersona e bombe cluster
Trattato internazionale sugli armamenti: regole e meccanismi per il futuro
Una nuova mobilitazione della società civile sul tema del controllo degli armamenti

ore 16.30 > 17.00 - CONCLUSIONI
Dibattito finale con le realtà partecipanti

Fascia promotori - Le armi Italiane nel mondo: destinazioni pericolose o rispetto della legge?


Note:

Per ragioni organizzative è necessario inviare una mail di iscrizione all'indirizzo mail > segreteria@disarmo.org

Allegati

  • Scarica la locandina dell'incontro "Le armi Italiane nel mondo: destinazioni pericolose o rispetto della legge?" del 13 luglio 2016 a ROMA
    PDF logoIl documento è in formato PDF, un formato universale: può essere letto da ogni computer con il lettore gratuito "Acrobat Reader". Per salvare il documento cliccare sul link del titolo con il tasto destro del mouse e selezionare il comando "Salva oggetto con nome" (PC), oppure cliccare tenendo premuto Ctrl + tasto Mela e scegliere "Salva collegamento come" (Mac).
  • Scarica il programma dell'incontro "Le armi Italiane nel mondo: destinazioni pericolose o rispetto della legge?" del 13 luglio 2016 a Roma
    PDF logoIl documento è in formato PDF, un formato universale: può essere letto da ogni computer con il lettore gratuito "Acrobat Reader". Per salvare il documento cliccare sul link del titolo con il tasto destro del mouse e selezionare il comando "Salva oggetto con nome" (PC), oppure cliccare tenendo premuto Ctrl + tasto Mela e scegliere "Salva collegamento come" (Mac).
.