ControllArmi

ControllArmi

RSS logo

Approfondimenti

Il saluto ad un amico della nonviolenza e del disarmo

Ci lascia Massimo Paolicelli, tra i fondatori di Rete Italiana per il Disarmo

Di seguito il ricordo di Massimo Paolicelli da parte dell'On. Giulio Marcon e del Vicepresidente della Camera On. Simone Baldelli durante la seduta della Camera dei Deputati del 6 novembre 2013.

 

 

 

***

Oggi eravamo in tanti a salutare il nostro Massimo Paolicelli nel suo ultimo viaggio. Un uomo ed un esempio che non dimenticheremo e ci aiuterà a lavorare ancora con maggiore tenacia per un mondo senza guerra e senza armi.

Lui ci ha lasciato queste parole, ancora una volta di forza... 
Avanti nel suo solco di nonviolenza e disarmo!!


Cari Dora, Damiano, Margherita, mamma, papà, Tania, Andrea e Margherita, parenti ed amici tutti:

essere cosciente che il passaggio dalla vita terrena a quella ….... da un lato porta alcune angosce, ma dall'altro offre alcune opportunità irripetibili.
Innanzitutto voglio ringraziare tutti per come mi siete stati vicini in questo periodo, qualsiasi gesto è stato fortemente apprezzato. In particolare Dora; una moglie
eccezionale, sono orgoglioso di aver percorso con lei un bel pezzo di cammino della mia vita. Damiano e Margherita: i miei "cuccioli", luce della mia vita.
Oggi questa catena deve stringersi ancora di più intorno a Dora, Damiano e Margherita ...
Voglio lasciarvi non con la tristezza di un addio, ma con una speranza. 

Durante il periodo della malattia ho avuto l'opportunità di riflettere molto e sono arrivato alla conclusione che questo è un forte segnale venuto da Nostro Signore!
Viviamo il nostro quotidiano assecondando un assurdo sistema frenetico produttivo che non è nostro naturale, che dovrebbe dare migliore qualità della vita basato
sull'affetto dei nostri cari e dei nostri amici ed una maggiore vicinanza a Dio.
Dio ha voluto darmi uno stop: vivere intensamente questo ultimo periodo della mia vita riavvicinandomi con qualità al quotidiano, imparando ad apprezzare meglio ogni dono che viene dal Padre Nostro.
Per questo spero che tra i tanti semi di pace, solidarietà ed amore che ho vissuto che ho seminato in questa mia breve vita ci sia anche l'invito a non aspettare una malattia per capire le priorità della vita.
Tante gocce possono scalfire la roccia, cerchiamo di scalfire la roccia dell'indifferenza e dell'egoismo e costruiamo, in nome di Dio, un mondo di giustizia, pace e solidarietà.

Saluti di Pace...
Ciao
Massimo


***

Massimo è stato anche protagonista ed anima (anzi, iniziatore) della Campagna "Taglia le ali alle armi" contro i cacciabombardieri F-35. E come è stato scritto sulla pagina Facebook della mobilitazione:

Senza di te questa Campagna non sarebbe partita, così come mille altre azioni per la Pace, il disarmo e la Nonviolenza... grazie di tutto caro amico Massimo... 

Fino all'ultimo hai pensato al cammino per il disarmo lasciandoci questo messaggio riferito dalla tua cara Dora:

"Ha combattuto le battaglie in cui credeva. Non vuole fiori, chi vuole può contribuire alle sue battaglie: un contributo ad ANTEA perchè la vita va vissuta fino all'ultima goccia, o un contributo a SBILANCIAMOCI o RETE PER IL DISARMO. 
Sarebbe bello dedicargli un #F35 in meno".

...ti dedicheremo tutti gli F-35 che riusciremo a non far comprare a questo pazzo e disastrato paese!

Massimo...
.