ControllArmi

ControllArmi

RSS logo

Approfondimenti

Nasce "ControllArmi" - Rete Italiana per il Disarmo

VENERDI’ 19 MARZO ALLE ORE 11
SALA DELLE BANDIERE IN CAMPIDOGLIO
Piazza del Campidoglio, Roma
CONFERENZA STAMPA di LANCIO e PRESENTAZIONE

Intervengono:
Tonio Dell’Olio (Pax Christi), Chiara Bonaiuti (Oscar), Benoit Muracciole (IANSA), Riccardo Troisi (Rete Lilliput), Nicoletta Dentico (Campagna Italiana contro le mine), Alex Zanotelli (Missionario Comboniano), Colette Kitoga (medico congolese).

Partecipano:
presidenti e rappresentanti delle associazioni promotrici* della Rete Italiana per il Disarmo che, al termine della conferenza stampa, sottoscriveranno il protocollo d’intesa.
Dopo l’esperienza della Campagna in difesa della legge 185/90 sul commercio delle armi, numerosi organismi* provenienti da questa esperienza hanno deciso di lavorare per costituire un soggetto attivo in maniera stabile sui temi del disarmo e del controllo degli armamenti.
La Rete intende diventare un luogo di elaborazione e mobilitazione su uno dei temi centrali per la costruzione della Pace e non per il tempo di una campagna, ma per un’azione duratura di lavoro su due binari principali: la ricerca e la mobilitazione.

*Organismi promotori di Controllarmi:
Amnesty International - Archivio Disarmo - Associazione Obiettori Nonviolenti - Associazione Papa Giovanni XXIII - Associazione per la Pace - ATTAC - Beati i costruttori di Pace - Campagna Italiana Contro le Mine - Campagna di Obiezione alle Spese Militari - Centro Studi Difesa Civile - Coordinamento Comasco per la Pace - FIM-Cisl - FIOM-Cgil - Fondazione Culturale Responsabilità Etica - Gruppo Abele - ICS - Libera - Movimento Internazionale della Riconciliazione - Movimento Nonviolento - OSCAR - Pax Christi - PeaceLink - Rete di Lilliput - Rete Radiè Resch - Un ponte per...

Segreteria Controllarmi: Francesco Vignarca 328/3399267 - 031/658033 - segreteria@disarmo.org
Ufficio Stampa: Massimo Paolicelli 338/2347267 - Cristiano Lucchi 339/6675294

Allegati

  • PDF logoIl documento è in formato PDF, un formato universale: può essere letto da ogni computer con il lettore gratuito "Acrobat Reader". Per salvare il documento cliccare sul link del titolo con il tasto destro del mouse e selezionare il comando "Salva oggetto con nome" (PC), oppure cliccare tenendo premuto Ctrl + tasto Mela e scegliere "Salva collegamento come" (Mac).
.