ControllArmi

ControllArmi

RSS logo

Approfondimenti

2 Giugno, gli Obiettori a Riccardi: spieghi la "marcia" dei giovani in servizio civile

Paolicelli (AON): la parata costa 4 milioni che finanzierebbero 700 giovani
Fonte: AdnKronos - 22 maggio 2012

"Il ministro Riccardi deve spiegare perche' i giovani volontari del Servizio civile nazionale che parteciperanno alla parata militare del 2 giugno sono preparati a marciare da dei militari, come si Fuclle spezzato nonviolenza evince dalle immagini prima pubblicate sul profilo facebook dell'Ufficio nazionale del Servizio Civile ed ora rimosse, ma visibili sul sito www.esseciblog.it". Lo afferma Massimo Paolicelli, presidente dell'Associazione Obiettori Nonviolenti, che aggiunge: "Vorremmo anche capire dal ministro quanto verrà a costare, alle magre casse dell'Ufficio Nazionale, questo addestramento".

"Troviamo vergognoso - aggiunge - che s'imponga ai volontari del servizio civile che partecipano alla parata militare di marciare come dei militari, svilendo completamente il valore alternativo della Difesa Civile Non Armata e Nonviolenta già messo a dura prova dalla presenza ad una parata militare. Troviamo fuori luogo - ammonisce - festeggiare la Repubblica fondata sul lavoro con una costosa e anacronistica parata militare, quindi ribadiamo la nostra richiesta che venga annullata, destinando i fondi risparmiati al Servizio civile nazionale, che rischia di scomparire per mancanza di fondi".
"La parata del 2 giugno - sottolinea - probabilmente costerà intorno ai 4 milioni di euro, soldi che potrebbero permettere a quasi 700 giovani di svolgere servizio civile per un anno, con attività utili alla comunità, aiutando in questo modo più di 4.000 persone in stato di bisogno: anziani, disabili, senza fissa dimora e bambini. Sicuramente - conclude Paolicelli - la modalità migliore per fare crescere tra le giovani generazioni il senso di appartenenza a questa Repubblica".

.