ControllArmi

ControllArmi

RSS logo

Approfondimenti

Newsletter speciale per la campagna "Taglia le ali alle armi"

La Rete Disarmo dice "NO" agli F35

...tieni d'occhio le armi!! - newsletter di ControllARMI - Rete Italiana per il Disarmo
Fonte: Rete Italiana per il Disarmo - 09 gennaio 2012

9 gennaio 2011

...tieni d'occhio le armi!!

newsletter di ControllARMI - Rete Italiana per il disarmo

se non visualizzi correttamente questa email vai alla pagina
http://www.disarmo.org/rete/a/35348.html
 

Taglia le ali alle armi

in primo piano - invio speciale campagna "Taglia le ali alle armi"

Nessuna penale se non si acquisteranno i caccia F-35: l'occasione per bloccare questa follia e usare meglio i soldi pubblici

Rete Italiana per il Disarmo e la Campagna “Taglia le ali alle armi” chiedono a gran voce un dibattito pubblico e in parlamento per fermare – senza ulteriori costi – un progetto problematico e mastodontico

Il caccia F-35 è uno spreco da abolire, perché non se ne discute seriamente?

Dopo le rivelazioni di enormi problemi tecnici, è necessario un confronto aperto. I dati reali dimostrano una realtà del progetto ben diversa da quella favoleggiata dai vertici della Difesa

 

Da settembre 2011 è in corso la seconda fase della campagna di pressione (originariamente lanciata da Sbilanciamoci! e da Rete Italiana per il Disarmo) affinché il Governo italiano rinunci all'acquisto dei cacciabombardieri F-35 "Joint Strike Fighter". Il costo previsto del solo acquisto è stimato in 15 miliardi: questi soldi potrebbero essere usati in maniera più sensata e vantaggiosa per tutti i cittadini! Oltre alle adesioni online (25.700) la campagna ha già raccolto circa 17.000 firme cartacee di sostegno.

Per sostenerci anche tu, vai alla pagina www.disarmo.org/nof35 oppure diventa fan su Facebook alla pagina www.facebook.com/taglialealiallearmi - segnala la pagina di raccolta firme ad amici e conoscenti!

Rilanciano e sostengono questa mobilitazione: Campagna Sbilanciamoci! - Rete Italiana per il Disarmo - Tavola della Pace - GrilloNEWS - Unimondo - Science for Peace


no f35

I volti noti a sostegno della campagna

Taglia le ali alle armi

Le tappe della mobilitazione

19 maggio 2009: inizia la campagna "Caccia al caccia! Diciamo NO agli F35"

luglio 2009: vi confluisce la "Campagna di indignazione nazionale" promossa da GrilloNEWS

21 dicembre 2009: la mobilitazione cerca di consegnare (inutilmente) le prime 20.000 firme raccolte (e 120 adesioni di organizzazioni) al Governo

nel 2010 la campagna ottiene il sostegno fattivo di Unimondo e di Science for Peace

luglio 2010: alla Camera (primi firmatari on. Pezzotta e Sarubbi) e al Senato (primo firmatario sen. Veronesi) vengono presentate due mozioni contro il JSF, mai discusse

24 novembre 2010: durante il convegno “Volano gli aerei o i costi?” per la prima volta il Ministero della Difesa ammette ufficialmente che sono sorti dei dubbi sull'acquisto di tutti i caccia previsti

12 aprile 2011: la campagna scrive ai capigruppo della Camera chiedendo una discussione in merito al progetto F-35

21 settembre 2011: parte la seconda fase della campagna, denominata ora "Taglia le ali alle armi!". Nella prima fase sono state raccolte 19.900 adesioni online, 16.000 firme cartacee e 388 adesioni di organizzazioni

 
altre notizie in primo piano dalla rete disarmo

Rapporto UE sull’export di armi: l’Italia trucca i dati, Germania e UK li nascondono

>>>

Rete Italiana per il Disarmo è su Facebook!

>>>

 
Per conoscere la Rete scarica questa scheda

ControllARMI - Rete Italiana per il Disarmo www.disarmo.org - segreteria@disarmo.org

per iscriversi o disiscriversi a questo servizio di notizie http://www.peacelink.it/liste/index.php?id=24

.