ControllArmi

ControllArmi

RSS logo

Approfondimenti

4 Novembre

Obiettori a commissione infanzia: occorre tutelare i minori dagli strumenti militari

Fonte: ANSA - 02 novembre 2011

Occorre tutelare i minori coinvolti nelle mostre delle forze armate del 4 novembre: e' quanto chiede il presidente dell'associazione Obiettori Nonviolenti, Massimo Paolicelli, in una lettera alla presidente della Commissione parlamentare per l'infanzia, Alessandra Mussolini.
Alle m Un bimbo gioca con una pistola in negozio armi ostre statiche delle forze armate, dice Paolicelli, nelle quali sono esposti materiali e mezzi come carri armati, veicoli blindati, aerei, elicotteri e singole armi, come bombe, siluri, mitragliatrici, "l'accesso è generalmente libero ed è possibile salire su un blindato e imbracciare il mitragliatore; talvolta è invece presente un militare incaricato di insegnare l'uso delle armi, le loro caratteristiche, il modo corretto di imbracciare un fucile, attività che coinvolge soprattutto i bambini, come se si trattasse di salire su una giostra del luna park".
"La Convenzione internazionale sui diritti dell'infanzia, e in particolare il Protocollo opzionale alla convenzione dei diritti del fanciullo, concernente il coinvolgimento dei bambini nei conflitti armati - spiega Paolicelli - impegnano gli Stati a non far partecipare persone in età inferiore ai 18 anni alle ostilità e all'arruolamento nelle Forze Armate. E' evidente che questa tutela vada estesa anche nell'ambito di manifestazioni pubbliche che avvicinano le persone agli strumenti militari. Una cosa sono le armi giocattolo che servono ad esorcizzare il conflitto, altra cosa sono le armi vere con cui non si dovrebbe mai familiarizzare e che sono particolarmente deleterie dal punto di vista pedagogico".
"Il prossimo 4 novembre al Circo Massimo a Roma, in occasione della giornata delle Forze Armate - continua - è stata allestita una di queste mostre e ci sono pervenute segnalazioni da alcuni genitori preoccupati dell'organizzazione addirittura di visite di scolaresche delle scuole medie. Le chiediamo pertanto un intervento immediato per impedire che l'esibizione delle Forze Armate rappresenti l'occasione per violare i diritti dei minori" conclude Paolicelli.

.