ControllArmi

ControllArmi

RSS logo

Approfondimenti

Presentazione dello studio "Le armi del Bel Paese"

E' in programma per giovedì prossimo 14 Aprile la presentazione in anteprima per la stampa di uno studio di Archivio Disarmo dedicato al ruolo italiano nel commercio internazionale delle armi leggere. In questa ricerca verranno presentati i più recenti dati relativi al "made in Italy" bellico, in particolar modo per quanto riguarda gli armamenti ad uso civile.
L’Italia ha esportato negli ultimi cinque anni armi comuni (fucili, pistole, munizioni) ed esplosivi per 1 miliardo e mezzo di euro, di cui un’alta percentuale ha raggiunto paesi con gravi violazioni dei diritti umani. Non è stata quindi rispettata la legislazione nazionale ed internazionale in materia che impone precise misure restrittive all’export di materiali di armamento, la cui vendita è vietata a paesi con particolari situazioni politiche e sociali.

Il volume, dal titolo "Le armi del Bel Paese", è edito da Ediesse-I Libri del lavoro, e diventerà uno egli strumenti di formazione principali della campagna Control Arms in Italia. (Vedi qui).

I risultati dello studio verranno presentati dall'autrice Elisa Lagrasta, coadiuvata da Maurizio Simoncelli dell'Archivio Disarmo.
Presenti all'appuntamento anche Riccardo Troisi (Rete Disarmo) e Gabriele Eminente (Direttore Amnesty International Italia), a nome delle organizzazioni che rilanciano Control Arms nel nostro Paese.

Note: Per informazioni su Archivio Disarmo

http://www.archiviodisarmo.it/

http://www.disarmonline.it/

[[Img5048]]
.